Ci siamo ecco che cominciano ad apparire le prime mappe globali sui paesi maggiormente esposti al cambiamento climatico in corso; i ricercatori della Maplecroft hanno analizzato e valutato il rischio di 166 nazioni e la loro capacità di far fronte ai rischi ambientali legati al cambiamento climatico come siccità, inondazioni e tempeste ed aumento del livello medio degli oceani e dell’impatto delle loro interazioni sugli ecosistemi.

Non siamo assolutamente in grado di fronteggiare un così vasto insieme di fattori, stiamo parlando  di una potenza assolutamente inquantificabile !!!  Bisogna agire tutti e ora!

Bisogna assolutamente creare in ogni nazione ed in ogni comune italiano degli organismi ad hoc, uffici formati da esperti dell’ambiente in ogni sua forma, dei team specializzati nel pensare e rendere operative risposte a domande che saranno sempre più pressanti e dalla difficile soluzione; ma soprattutto prepariamo noi stessi a nuove condizioni che l’uomo non ha mai sperimentato prima…..condizioni sia sociali che biologiche e ambientali!

legenda:   in blu e nelle sue tonalità sono evidenziate le zone del pianeta esposte a rischio estremo

                 in verde e nelle sue tonalità sono evidenziate le zone del pianeta esposte a rischio medio

                 in giallo e nelle sue tonalità sono evidenziate le zone del pianeta esposte a rischio basso

                 in grigio le zone caratterizzate da mancanza di dati sufficienti ad una valutazione sul rischio 

 

Annunci